Pubblicati da redazione

L’oro conteso

Nella giornata di ieri 26 novembre è giunta notizia che un folto drappello di soldati azeri, provenienti dalla regione di Karvachar (Kelbajar) passata sotto il loro controllo il 25 novembre, sarebbe entrato in territorio dell’Armenia e avrebbe occupato la miniera di Sotk (Zod) che sorge proprio sulla linea di confine. Nella giornata odierna il premier […]

Ma cosa è accaduto a Shushi?

Semyion Pegov, celebre freelance russo e blogger (Wargonzo) ha seguito molto da vicino, dalla parte armena, le vicende del conflitto vivendo in prima linea o quasi il tragico andamento dei combattimenti e fornendo al pubblico preziose corrispondenze. È stato uno degli ultimi a lasciare Stepanakert prima della sua evacuazione. Recentemente ha rilasciato alcune dichiarazioni riguardo […]

Perchè siamo preoccupati per i beni culturali armeni in Artsakh

Si moltiplicano gli appelli all’Unesco perchè faccia sentire forte la sua voce e intervenga per la protezione dei beni armeni. Apparentemente potrebbe sembrare solo una questione di supremazia territoriale da parte azera: vincono la guerra e distruggono tutto ciò che rappresenta il nemico. In realtà c’è una ideologia di fondo, la stessa che ha portato […]

La Commissione Esteri della Camera dei deputati italiana vota risoluzione a sostegno degli armeni dell’Artsakh

In data 18 novembre, la Commissione Esteri di palazzo Montecitorio ha votato e approvato all’unanimità la risoluzione 07-00575, primo firmatario l’on. Fassino, “Sulla situazione nella regione del Nagorno Karabakh”. Il testo, che si presenta equilibrato e “diplomaticamente” concordato, esprime solidarietà alla popolazione armena della regione oltre ad evidenziare la necessità che si giunga attraverso i […]

Rassegna stampa (18- nov)

Con riferimento al conflitto in corso abbiamo selezionato alcuni articoli apparsi sulla stampa italiana. Abbiamo scelto riflessioni e analisi su quanto sta accadendo e sullo storico contenzioso del Nagorno Karabakh evitando le notizie di cronaca sulle quali ci siano soffermati in altre sezioni del sito e sui social  [pagina in aggiornmento] 18 NOVEMBRE Erdogan vuole […]

Quale futuro?

Prime riflessioni, a caldo, a poche ore dalla firma dell’accordo trilaterale tra Armenia, Azerbaigian e Russia. Non si placano le proteste per una soluzione che, resa necessaria a quanto pare dall’andamento della guerra, poteva arrivare molto tempo prima e a ben altre condizioni. Della repubblica di Artsakh, a giudicare dalle prime mappe postate sui social, […]

Il testo ufficiale dell’accordo

“Dichiarazione del Primo Ministro della Repubblica d’Armenia, del Presidente della Repubblica dell’Azerbaigian e del Presidente della Federazione Russa 10.11.2020 – Noi, Primo Ministro della Repubblica di Armenia Nikol Pashinyan, Presidente della Repubblica dell’Azerbaigian Ilham Aliyev,e il Presidente della Federazione Russa Vladimir Putin affermano quanto segue: 1) Con la presente dichiariamo che sarà stabilito un cessate […]

La guerra è finita

Il premier armeno ha annunciato di aver firmato una dichiarazione congiunta con Russia e Azerbaigian per la fine della guerra alle ore 1 locali (le 22 in Italia). Questo il messaggio del premier armeno: “Cari compatrioti, sorelle e fratelli, ho preso una decisione difficile, estremamente difficile per me personalmente e per tutti noi. Ho firmato […]

Shushi, il sogno proibito di Aliyev

La città, una rocca difficilmente espugnabile, è al momento il principale obiettivo di Aliyev. Analizziamo la situazione sul campo Ci riuscirono gli armeni nel 1992. La guerra, ancora una volta scatenata dagli azeri, infuriava da fine gennaio e la conquista della città era per gli armeni una questione di vita o di morte. Shushi, infatti, […]

Rassegna stampa (1-17nov)

Con riferimento al conflitto in corso abbiamo selezionato alcuni articoli apparsi sulla stampa italiana. Abbiamo scelto riflessioni e analisi su quanto sta accadendo e sullo storico contenzioso del Nagorno Karabakh evitando le notizie di cronaca sulle quali ci siano soffermati in altre sezioni del sito e sui social  2 NOVEMBRE Breve storia del Nagorno-Karabakh tra […]