Aprile 2019

(18 apr 19) POSSIBILE NUOVO INCONTRO MINISTERIALE – Un nuovo vertice tra i ministri degli Esteri di Armenia e Azerbaigian potrebbe tenersi a breve a Washington. Così si espresso l’azero Mammadyarov. da parte sua il ministero degli Affari esteri dell’Armenia riferisce che ogni passaggio deve essere concordato con i Paesi co-presidenti ed esprime contrarietà ad annunci unilaterali.

(18 apr 19) SALARI INSEGNANTI – Nel corso della sessione dell’Assemblea nazionale è stato sollevato il problema di aumentare i salari degli insegnanti. Il ministro dell’Educazione, Narine Aghabalyan, ha affermato che la questione è già allo studio del governo.

(18 apr 19) GIOCHI PAN ARMENI – Il presidente Sahakyan ha ricevuto una delegazione del comitato organizzatore dei giochi pan armeni, giunti alla settima edizione, che ad agosto si svolgeranno per la prima volta in Artsakh.

(17 apr 19) LAVROV SU VERTICE MINISTRI – Il ministro degli Affari esteri russo ha commentato il recente vertice con i colleghi armeno e azero a Mosca. Per Sergey Lavrov gli ultimi accordi tra Baku e Yerevan sul processo di risoluzione del conflitto nel Nagorno Karabakh non rimarranno sulla carta. «Intuendo il clima in cui il lavoro è attualmente in corso, ho motivo di ritenere che sia Baku che Yerevan siano interessati che questa volta gli accordi non rimarranno sulla carta» ha detto Lavrov.

(16 apr 19) IMPORT ED EXPORT – Secondo i dati diffusi dal ministero delle Finanze, nel primo trimestre dell’anno le importazioni di beni dall’estero sono aumentate del 10% rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente. Calano invece le esportazioni del 12,4%.

(15 apr 19) SEGNALI POSITIVI DOPO VERTICE DI MOSCA – A Mosca si sono incontrati i ministri degli Esteri di Armenia e Azerbaigian, presenti il ministro russo Lavrov e i co-presidenti del Gruppo di Minsk dell’Osce. In seguito agli accordi raggiunti dal Presidente Aliyev e dal Primo Ministro Pashinyan al loro vertice a Vienna il 29 marzo di quest’anno, i partecipanti alla riunione hanno discusso della situazione al confine e della linea di contatto, nonché delle prospettive per stabilire una cooperazione umanitaria. Hanno anche scambiato opinioni dettagliate su aspetti chiave del processo di risoluzione. I ministri degli Esteri dell’Azerbaigian e dell’Armenia hanno riaffermato l’intenzione delle parti di proseguire i loro sforzi per risolvere il conflitto del Nagorno-Karabakh attraverso mezzi politici e diplomatici. I ministri hanno sottolineato il loro interesse a un’ulteriore stabilizzazione della situazione nella zona del conflitto, in particolare durante le attività agricole. Hanno anche concordato di adottare misure, su base reciproca, per consentire alle famiglie di avere accesso ai loro parenti detenuti nei rispettivi centri di detenzione delle parti. I ministri hanno espresso la volontà di avviare un lavoro concreto per stabilire contatti tra le persone, anche attraverso visite reciproche dei rappresentanti dei media.

(13 apr 19) INCONTRO MINISTRI ESTERI – Il ministro degli Esteri dell’Armenia (Mnatsakanyan) e quello dell’Artsakh (Mayilyan) si sono incontrati a Yerevan alla vigilia dei colloqui con Mnatsakanyan avrà a Mosca il prossimo 15 aprile con il collega azero Mammadyarov.

(11 apr 19) PROGRAMMATO INCONTRO MINISTRI ESTERI – I ministri degli Esteri di Armenia (Mnatsakanyan) e Azerbaigian (Mammadyarov) si incontreranno ufficialmente a Mosca il prossimo 15 aprile. All’incontro saranno presenti anche i ministri dei Paesi co-presidenti del gruppo di Minsk dell’Osce.

(11 apr 19) PASHINYAN A ASSEMBLEA PACE – Il Primo Ministro dell’Armenia, Nikol Pashinyan, è intervenuto all’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa (PACE). Nel corso del suo discorso ha ricordato come l’Armenia non abbia mai chiesto il cambio del format negoziale (che deve rimanere sotto l’egida del Gruppo di Minsk dell’Osce) e che il negoziato trilaterale (con la partecipazione di rappresentanti dell’Artsakh) non costituisce una novità in quanto già utilizzato negli anni Novanta per incontri tra i presidenti H. Aliyev e Kocharyan (NK).

(11 apr 19) OMBUDSMAN VISITA CELLE – Il Difensore dei diritti umani dell’Artsakh (Ombudsman), Artak Beglaryan, ha visitato a sorpresa il dipartimento penitenziario della Polizia di Stato. Ha visitato alcune celle e si è accertato delle condizioni e del trattamento dei reclusi con molti dei quali ha intrattenuto colloqui privati.

(11 apr 19) LE PROPOSTE ARMENE SU SARSANG – L’ex Ministro di Stato e attuale capo politico del partito “Libera patria”, Arayik Haroutyounyan, ha dichiarato che l’Azerbaigian ha ripetutamente rifiutato la proposta armena di un uso congiunto dell’acqua del bacino idrico di Sarsang (che si trova in Artsakh). Inoltre per Haroutyounyan, lo spazio aereo dell’Artsakh dovrebbe essere aperto ai voli internazionali consentendo ai cittadini il diritto di muoversi liberamente utilizzando anche i vettori aerei.

(10 apr 19) COMMEMORAZIONE MASSACRO MARAGHA – Nel villaggio di Nor Maragha (Nuova Maragha) si è svolta una cerimonia commemorativa in ricordo del massacro avvenuto 27 anni fa ad opera delle milizie azere contro l’inerme popolazione armena. Il Ministero degli Affari esteri e l’Ombudsman dell’Artsakh hanno rilasciato un comunicato a ricordo della tragica ricorrenza.

(10 apr 19) MONITORAGGIO OSCE – Una missione di osservazione lungo la linea di contatto è stata portata a termine questa mattina da funzionari dell’Osce ad est di Akna (Aghdam). Nessuna violazione è stata registrata.

(10 apr 19) INCONTRO SAHAKYAN – KASPRZYK – Il presidente della repubblica ha ricevuto oggi l’amb. Andrzej Kasprzyk, rappresentante speciale del Presidente dell’Osce in carica.

(8 apr 19) SEDE OMBUDSMAN A STEPANAKERT – L’Ufficio del difensore dei diritti umani dell’Artsakh (Ombudsman), guidato da Artak Baglaryan, ha trasferito la propria sede da Shushi alla capitale Stepanakert. La decisione è stata presa per rendere più agevole l’accesso all’utenza. Sono attive linee telefoniche 24 ore su 24 per le necessità dei cittadini.

(8 apr 19) INCONTRO SAHAKYAN – KAREKIN II – Il presidente della repubblica ha ricevuto S.S. Catholikos di Tutti gli Armeni Karekin II con il quale ha discusso temi di politica interna e internazionale. All’incontro era presente il primate della diocesi dell’Artsakh, l’arcivescovo Martirosyan.

(7 apr 19) CONSACRATA CHIESA A STEPANAKERT – Con una cerimonia solenne alla quale hanno partecipato le autorità civili e religiose dello Stato, è stata consacrata la nuova chiesa dell’Intercessione completata dopo anni di lavoro nel centro di Stepanakert.

(7 apr 19) MESSAGGIO DEL PRESIDENTE– Il presidente della repubblica, Bako Sahakyan, ha inviato oggi un messaggio alle donne dell’Artsakh in occasione della Giornata della maternità e della bellezza. Sahakyan ha sottolineato l’inestimabile contributo delle donne alla difesa, allo sviluppo e al rafforzamento della Patria.

(6 apr 17) CERIMONIA PER STEPANYAN – Lungo la strada che collega Stepanakert a Shushi sono stati piantumati diversi alberi in memoria di Vartan Stepanyan, uno degli eroi della guerra di liberazione dell’Artsakh. Alliniziativa ha preso parte anche il presidente della repubblica.

(5 apr 19) ALIYEV, NUOVI PROCLAMI DI GUERRA – Il Presidente dell’Azerbaigian ha dichiarato che è propenso a un accordo di pace ma continua la sua politica di rafforzamento militare sottolineando che «l’Azerbaigian può ripristinare la sua integrità territoriale attraverso l’opzione militare».

(5 apr 19) MESSA IN RICORDO DELLE VITTIME 2016 – Il Presidente della repubblica, Bako Sahakyan, ha preso parte alla messa solenne officiata a Stepanakert nella chiesa di san Giacomo a ricordo delle vittime della guerra del 2016.

(4 apr 19) MOGHERINI SUI COLLOQUI – L’Alto Rappresentante dell’Unione europea per gli Affari esteri, Federica Mogherini, ha giudicato positivamente il recente incontro Pashinyan-Aliyev e lo ha considerato una speranza per una risoluzione pacifica del conflitto.

(3 apr 19) RIUNIONE PER CAMPIONATI CONIFA – Il presidente della repubblica ha presieduto oggi una riunione di lavoro incentrata sui preparativi per i prossimi campionati europei di calcio CONIFA in programma in Artsakh a giugno.

(2 apr 19) I PRESIDENTI ARMENI IN VISITA A TOGH – Sarkissian e Sahakyan si sono recati nella celebre località della regione di Hadrut dove hanno incontrato le autorità locali.

(2 apr 19) ALIYEV: LA GUERRA NON E’ FINITA – Bellicose dichiarazioni del presidente azero all’indomani dei colloqui viennesi con Pashinyan. Aliyev accusa l’Armenia di voler cambiare il formato dei negoziati e dichiara che «il conflitto deve essere risolto all’interno dell’integrità territoriale dell’Azerbaigian. L’obiettivo dei colloqui è liberare le terre azerbaigiane. Viviamo in condizioni di guerra. La guerra non è ancora finita. Il primo stadio

(2 apr 19) TERZO ANNIVERSARIO DELLA GUERRA DEI 4 GIORNI – Ricorre oggi il terzo anniversario dell’inizio della cosidetta “guerra dei quattro giorni”, ovvero l’attacco sferrato dagli azeri lungo la linea di contatto ad inizio aprile 2016, costato la vita a centinaia di soldati da una parte e dall’altra. Cerimonie in ricordo dei caduti sono programmate da oggi e nei prossimi giorni in varie località dell’Artsakh.

(1 apr 19) SARKISSIAN IN ARTSAKH – Il Presidente della repubblica di Armenia, Armen Sarkissian, è giunto in Artsakh per una visita di lavoro di due giorni. Nella giornata odierna, unitamente al Presidente dell’Artsakh Bako Sahakyan, si è recato nel villaggio di Talish dove ha potuto verificare le opere di ricostruzione dopo la guerra del 2016.