Iniziativa Italiana per il Karabakh

Così come nella Repubblica Armena (che vanta una delle più alte percentuali di alfabetizzazione al mondo), anche l’Artsakh sta investendo nel sistema scolastico.

Ventimila studenti (quasi la metà a Stepanakert) hanno a disposizione duecentocinquanta istituti scolastici di varia specializzazione ed una università (la Artsakh State University, fondata nel maggio 1992 in pieno conflitto).

Nella capitale ha anche sede il Museo statale dell’Artsakh.

L’informazione dei centoquarantamila abitanti del Nagorno Karabakh è fornita da diversi media della carta stampata e del settore radio televisivo.

“Azat Artsakh” è il più importante giornale nazionale; oltre ad un'altra pubblicazione a tiratura nazionale (“Demo”), vi sono altri quotidiani a diffusione provinciale: “Amaras” (Martouni), “Berd” (Askeran), “Dizak” (Hadrout), “Shushi”, “Stepanakert”.

L’università ha un proprio quotidiano (“Artsakhi Hamalsaran”) e vi  sono numerose pubblicazioni settoriali.

“Artsakhteleradio” è l’emittente radiofonica di stato,  numerosi sono i siti internet sul Karabakh creati in zona o realizzati all’estero.