Iniziativa Italiana per il Karabakh

Artsakh è l’originario nome armeno della regione. Secondo la leggenda popolare deriverebbe da “Ar” (Aram) e “Tsakh” (giardino), ma l’opinione diffusa è che richiami il nome del re Artaxias I (II secolo a.C.).

Tuttavia gli armeni stessi usano abitualmente il termine di derivazione turca e persiana Karabakh (Karabagh) o  Gharapagh (a seconda della pronuncia nella lingua armena orientale in uso corrente nella Repubblica Armena o in quella occidentale parlata dalla Diaspora nel resto del mondo) che letteralmente significa “giardino nero”. Non rara, anche se molto meno adoperata, è la traslitterazione Karabah.

Di uso corrente è anche l’utilizzo di Nagorno Karabakh ripreso dal russo Nagornyj Karabakh che significa “Karabakh montuoso”, ossia “giardino nero di montagna”.

Sullo stemma ufficiale della Repubblica Autonoma del Karabakh è riportata l’iscrizione “Lernayin Gharabaghi Artsakh Hanrapetoutioun” (Repubblica Artsakh del montagnoso Karabakh).