Iniziativa Italiana per il Karabakh

SIAMO SU FACEBOOK ALLA PAGINA «NAGORNO KARABAKH- comunità». DITE CHE VI PIACE E SEGUITECI!

 

 

 

20 GIU 15 GIOCHI EUROPEI, POCHE VIOLAZIONI Anche la settimana uscente registra  bassa attività lungo la linea di demarcazione tra Azerbaigian e Nagorno Karabakh. La concomitanza dei Giochi olimpici europei organizzati a Baku spinge gli azeri a mantenere un basso profilo evitando clamori. Così tra il 14 e il 20 giugno si contano solo 150 violazioni azere con poco più di 1300 colpi sparati all’indirizzo delle postazioni armene. I giochi terminano il 28 giugno…


20 GIU 15 FAURE: IMPOSSIBILE NK  IN AZERBAIGIAN Nel corso di una sua visita a Yerevan l’ambasciatore Jacques Faure, già copresidente del Gruppo di Minsk dell’Osce per la Francia, ha dichiarato che a suo giudizio è impossibile immaginare il Nagorno Karabakh sotto amministrazione azera atteso anche che la attuale popolazione della regione non accetterebbe mai alcun cambiamento di status.


17 GIU 15 NOMINATO IL NUOVO MINISTRO DELLA DIFESA Il presidente della repubblica Bako Sahakyan ha nominato il generale Levon Mnatsakanyan ministro della Difesa e comandante in capo dell’Esercito di difesa del Nagorno Karabakh. Succede al generale Movses Hakobyan, premiato con l’ordine militare di san Gregorio Illuminatore, che ha assunto contestualmente l’incarico di vice comandante delle Forze armene di difesa. Alla cerimonia di insediamento tenutasi a Stepanakert era presente anche il ministro della Difesa dell’Armenia Seyran Ohanyan. Il presidente Sahakyan, nel corso del suo intervento ha ringraziato il generale Hakobyan per il lavoro svolto e ha ricordato che sotto il suo comando l’Esercito di difesa del NK ha raggiunto livelli di addestramento e rapidità di azione molto elevati.


13 GIU 15 VIOLAZIONI AZERE DEL CESSATE IL FUOCO Nell’ultima settimana (7-13 giugno) sono state registrate circa centocinquanta violazioni azere del cessate il fuoco circa 1500 colpi sparati all’indirizzo delle postazioni armene. Si conferma che con avvio dei Giochi olimpici europei ospitati dall’Azerbaigian il numero di violazioni sia andato progressivamente calando nelle ultime settimane in quanto Baku non ha piacere di tenere alta la tensione mentre è in corso l’evento e sono presenti delegazioni e giornalisti stranieri.


5 GIU 15 MONITORAGGIO OSCE Un monitoraggio lungo la linea di demarcazione tra Azerbaigian e Nagorno Karabakh   è stato messo in atto oggi all’altezza di Askeran (regione di Martakert). Nessuna violazione del cessate-il-fuoco è stata registrata tuttavia, come in altre occasioni, gli azeri hanno impedito alla delegazione Osce di avvicinarsi alla linea di contatto e da quel lato il monitoraggio è stato condotto a distanza.


5 GIU 15 BAKU CHIUDE L’UFFICIO OSCE L’Azerbaigian ha comunicato all’Osce, con una lettera spedita al quartier generale di Vienna il giorno 3, la sua intenzione con effetto immediato di chiudere l’ufficio Osce nella capitale azera non ritenendo più necessario il progetto di coordinamento dell’Organizzazione e il relativo memorandum d’intesa firmato lo scorso24 settembre 2014. Il governo azero ha dato un mese di tempo ai funzionari dell’Osce per allestire la partenza. In data odierna il Segretario Generale dell’Osce ha informato i Paesi membri della decisione di Baku che giunge all’indomani della visita del Presidente in carica Dacic.


4 GIU 15 HACOBYAN INCONTRA AMB. KASPRZYK Il ministro della difesa della repubblica del NK, Movses Hakobyan, ha incontrato oggi a Stepanakert l’ambasciatore Andrej Kasprzyk, rappresentante speciale del Presidente dell’Osce in carica. Al centro del colloquio soprattutto la situazione lungo la linea di contatto.


3 GIU 15 CONFERENZA AL PARLAMENTO EUROPEO SUL NK Per iniziativa del Gruppo di amicizia Armenia/UE e della Federazione Euroarmena per la Giustizia e la democrazia (EAFJD) si è tenuta nella sede del parlamento europeo una tavola rotonda dal titolo «Conflitti e diritto all’autodeterminazione».


3 GIU 15 SAHAKYAN INCONTRA PRESIDENTE OSCE Il presidente della repubblica, Bako Sahakyan, ha incontrato a Yerevan il presidente in carica dell’Osce, il ministro serbo Ivica Dacic. Il ministro degli Affari Esteri del NK, Karen Mirzoyan he ha partecipato all’incontro, ha descritto il colloquio come “caldo e costruttivo”. Al centro dello stesso la situazione nella regione con particolare riferimento alla tensione lungo la linea di contatto. Dal canto suo Dacic ha informato gli armeni che nel corso dei suoi colloqui a Baku è stata avanzata la proposta di ampliare il numero dei Paesi co-presidenti del Gruppo di Minsk dell’Osce, ipotesi che il presidente ha definito “non nuova” e che comunque deve trovare il consenso delle altre parti.


1 GIU 15 PRESENTATO IL BILANCIO STATALE 2014 Il ministro delle Finanze e dell’Economia, Spartak Tevonyan, ha presentato oggi al parlamento il bilancio dello stato per l’esercizio 2014 che ha registrato una crescita economica pari all’8,9%. Le entrate di bilancio sono state pari al 92,7% di quelle previste, mentre le uscite sono risultate il 96,1% di quelle programmate.