Iniziativa Italiana per il Karabakh

30 OTT 13 AMBASCIATORE ARMENO ALL’ONU Il rappresentante permanente dell’Armenia alle Nazioni Unite, amb. Garen Nazarian, è intervenuto ieri con un discorso nell’ambito della 68a Assemblea Generale. Nel suo intervento l’ambasciatore Nazarian ha osservato che le misure di fiducia regionali sono una componente importante di pace internazionale e la creazione e il mantenimento della sicurezza. In tale contesto Gazarian si è soffermato sulle minacce dell'Azerbaigian contro l’Armenia ed il Nagorno Karabakh, sull'aumento della spesa militare di questo paese e la relativa corsa agli armamenti, nonché sulle sue provocazioni al confine. Il diplomatico armeno ha affermato che l'Azerbaigian rifiuta i principi fondamentali che i co-presidenti del gruppo di Minsk dell'OSCE hanno proposto per una soluzione pacifica del conflitto del Karabakh, e rigetta anche le misure di rafforzamento della fiducia tra le parti. Garen Nazarian ha sottolineato che l'uso della forza non può portare alla soluzione di questioni chiave e che non ci sono alternative per risolvere il conflitto se non per mezzo di colloqui.


27 OTT 13 VIOLAZIONI AZERE DEL CESSATE IL FUOCO Nell’ultima settimana (20-26 ottobre) sono state registrate circa un duecento violazioni azere del cessate il fuoco con circa 700 colpi sparati all’indirizzo delle postazioni armene. Ne dà notizia il ministero della difesa della repubblica di Artsakh.


25 OTT 13 INAUGURATO MONUMENTO AI COMBATTENTI Il presidente sahakyan ha inaugurato un monumento ai combattenti della guerra di liberazione nel villaggio di Avetanarots (Askeran). Presenti autorità civili e religiose. Un gruppo di veterani di guerra ha ricevuto riconoscimenti.


25 OTT 13 MONITORAGGIO OSCE SULLA LINEA DI CONFINE A poco più di una settimana dall’ultimo monitoraggio (interrotto dagli spari provenienti dalle postazioni azere) le delegazioni OSCE sono nuovamente tornate sulla linea di confine tra NK e Azerbaigian ed hanno compiuto una ricognizione nei pressi del villaggio di Levonarkh (Martakert). Non sono state registrate violazioni del cessate-il-fuoco.


24 OTT 13 SAHAKYAN INCONTRA KASPRZYK Il presidente Sahakyan ha incontrato oggi a Stepanakert l’ambasciatore Andrzej Kasprzyk, rappresentante speciale del presidente dell’Osce in carica. Al centro della discussione anche le ultime violazioni azere sul cessate il fuoco.


23 OTT 13 SAHAKYAN ASSISTE ALL’ESERCITAZIONE DELLA PROTEZIONE CIVILE Il presidente Sahakyan ha assistito alla fase finale delle esercitazioni congiunte (Armenia e Artsakh) dei reparti di protezione civile in corso di svolgimento a Shushi.


23 OTT 13 GLI UNIVERSITARI ARMENI PROTESTANO CONTRO L’AGGRESSIONE AZERA Una manifestazione di protesta è stata inscenata oggi dagli studenti dell’Università statale di Yerevan che sono scesi in piazza per protestare contro l’ennesima mortale aggressione azera e per chiedere alle istituzioni europee un pronunciamento fermo di condanna. Una lettera è stata consegnata all’ufficio Osce della capitale armena.


22 OTT 13 GLI AZERI SPARANO: MUORE SOLDATO ARMENO, ALTRI TRE FERITI Nella notte del 22,tra le ore una e le ore due, spari provenienti da postazioni azere sono stati indirizzati su un veicolo che percorreva la strada tra Berd e Ijevan, nella regione di Tavush; in quel punto la strada corre prossima al confine tra Armenia ed Azerbaigian. Come conseguenza di questo attacco un soldato armeno, Garik Poghosyan (19 anni) è rimasto ucciso. Altri tre giovani tutti diciannovenni che si trovavano a bordo dell’automezzo, Artur Andranikyan, Araiyk Zhamharyan e Martin Petrosyan sono rimasti feriti. L’amb. Kasprzyk, rappresentante speciale del presidente OSCE in carica, è stato informato dell’accaduto; il ministero della Difesa della Repubblica Armena ha diramato un duro comunicato di condanna per l’ennesima aggressione e violazione del cessate-il-fuoco e la procura militare ha aperto un’inchiesta.


22 OTT 13 INAUGURATO A SHUSHI IL MUSEO DEL TAPPETO Il Museo del tappeto è stato aperto al Centro dell’Arte di Shushi. Il museo ospita una collezione di circa 250 tappeti e coperte intessute di epoca dal diciassettesimo al diciannovesimo secolo.


18 OTT 13 SAHAKYAN A BRUXELLES CON EUFOA Il presidente Sahakyan prosegue la sua visita in Belgio. Nella giornata odierna ha avuto una cena di lavoro organizzata dall’EUFOA (EUropean Friends Of Armenia) alla quale hanno partecipato esponenti politici, studiosi e politologi europei che hanno avuto la possibilità di un incontro diretto con il presidente della repubblica e di acquisire informazioni immediate sulla situazione e le aspettative del Nagorno Karabakh. Nel corso della conferenza stampa il presidente dell’Eufoa, dr. Kambeck, ha sottolineato l’importanza dell’evento e gli aspetti positivi per la politica della repubblica del NK.


18 OTT 13 LA NATO VUOLE UN ACCORDO DI PACE PER IL KARABAKH «Noi appoggiamo il gruppo di Minsk e più generalmente il processo di Minsk. Abbiamo collaborato con Armenia ed Azerbaigian. La Nato è impegnata in un dialogo politico con Yerevan e Baku e sempre sottolineiamo l’importanza attribuita alla risoluzione esclusivamente pacifica del conflitto. Abbiamo detto chiaramente che l’unica soluzione può essere raggiunta attraverso il negoziato ed il compromesso». Lo ha dichiarato James Appathurai, rappresentante speciale della Nato per il Sud Caucaso e l’Asia centrale.


17 OTT 13 MONITORAGGIO OSCE INTERROTTO DAL FUOCO AZERO Il programmato monitoraggio della delegazione Osce al confine tra Nagorno Karabakh e Azerbaigian è stato interrotto a causa di violazioni del cessate il fuoco determinate dalle postazioni azere. Tali violazioni sono state riscontrate dagli osservatori Osce presenti su entrambi i fronti e l’amb. Kasprzyk, rappresentante speciale del presidente dell’Osce in carica e capo delegazione, ha ordinato la sospensione dell’attività di monitoraggio per ragioni di sicurezza. L’Osce ha avviato un’indagine.


16 OTT 13 IL PRESIDENTE SAHAKYAN IN BELGIO Il presidente Sahakyan è in Belgio dal 14 e ha avuto in programma alcuni incontri di lavoro con rappresentanti delle istituzioni locali ed esponenti della Diaspora armena. Nella giornata odierna, tra l’altro, ha avuto una riunione con alcuni senatori del parlamento belga. Nella visita è accompagnato dal ministro degli esteri Mirzoyan. Sahakyan nei giorni scorsi ha anche partecipato ad una tavola rotonda organizzata dalla Camera di commercio belga-armena. Il presidente ha altresì avuto incontri con alcuni deputati del Parlamento Europeo ed ha partecipato al congresso degli armeni europei.


14 OTT 13 CIVILE ARMENO FERITO DA CECCHINO AZERO Un abitante del villaggio di Navur (Tavush), Hayk Kosakyan, di professione poliziotto, è stato ferito da un colpo di cecchino che ha colpito l’auto guidata dall’uomo che si stava recando in un campo prossimo alla linea di confine con l’Azerbaigian per raccogliere uva. Le condizioni dell’uomo, stando alle prime notizie non sono gravi. Altri due occupanti dell’auto non sono stati feriti.


12 OTT 13 VIOLAZIONI AZERE DEL CESSATE IL FUOCO Nell’ultima settimana sono state registrate circa un duecento violazioni azere del cessate il fuoco con circa 1000 colpi sparati all’indirizzo delle postazioni armene. Ne dà notizia il ministero della difesa della repubblica di Artsakh.


11 OTT 13 SAHAKYAN A LIONE Il presidente Sahakyan nel corso della sua visita a Lione si è recato oggi al memoriale del genocidio dove ha deposto una corona di fiori.


9 OTT 13 SAHAKYAN IN FRANCIA Il presidente Sahakyan è in Francia, a Lione, dove è atteso da una serie di riunioni di lavoro. Nella giornata odierna ha incontrato il coordinamento delle associazioni armene con le quali ha pianificato le procedure per una più stretta collaborazione tra queste e l’Artsakh. Erano presenti alla riunione anche il ministro degli esteri Mirzoyan, il vice primo ministro Aghabekyan, l’ambasciatore armeno a Parigi Chitechyan e il rappresentante della repubblica del Nagorno Karabakh in Francia Gevorghyan.


7 OTT 13 STRADA VARDENIS – KARVACHAR PRONTA NEL 2014 Entro la fine del 2014 sarà pronta la strada che collegherà la città dell’Armenia Vardenis a Karvachar in Artsakh. Il governatore della regione armena di Gegharkunik lo ha confermato in una conferenza stampa nel corso della quale ha precisato che lo scavo dell’arteria è stato ultimato ed ora inizieranno i lavori di bitumatura dei centodieci chilometri del tracciato che unirà sensibilmente i due stati. Costo dell’opera intorno ai trenta milioni di dollari finanziati in parte dall’All Armenian Fund Hayastan.


5 OTT 13 VIOLAZIONI AZERE DEL CESSATE IL FUOCO Nell’ultima settimana sono state registrate circa un duecento violazioni azere del cessate il fuoco con circa 2500 colpi sparati all’indirizzo delle postazioni armene. Ne dà notizia il ministero della difesa della repubblica di Artsakh.


2 OTT 13 ATTIVITA’ EDILIZIA A STEPANAKERT Il presidente Sahakyan ha convocato una riunione di settore concernente lo sviluppo dell’attività edilizia nella capitale. In particolare il presidente si è soffermato sulla necessità di garantire il rispetto architettonico dello stile armeno in modo da assicurare uno sviluppo edilizio armonioso ed in linea con i canoni urbanistici della architettura tradizionale armena.


2 OTT 13 SARGSYAN INTERVIENE ALL’ASSEMBLEA PACE Il presidente dell’Armenia, Serzh Sargsyan, è intervenuto ai lavori dell’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa (PACE) in corso a Strasburgo. Nel suo intervento il presidente ha ribadito che l’obiettivo principale dell’Armenia è quello di raggiungere una soluzione per il contenzioso sul Nagorno Karabakh in via esclusivamente pacifica ed ha confermato il pieno appoggio all’azione del Gruppo di Minsk dell’Osce. Sargsyan ha sottolineato come l’Armenia accetti i Principi di Madrid basati su tre concetti: il diritto dei popoli all’autodeterminazione, il non uso della forza o della minaccia, l’integrità territoriale. L’Azerbaigian, viceversa, accetta solo quest’ultimo e dissemina il percorso verso la pace con una serie di blocchi che ostacolano il cammino verso la soluzione della controversia.


1 OTT 13 SAHAKYAN RICEVE MINISTRO DIFESA ARMENIA Il presidente Sahakyan ha ricevuto il ministro della difesa dell’Armenia, Seyean Ohanyan, in visita in Artsakh. Nel corso dell’incontro è stata ribadita la necessità di una stretta cooperazione tra i due stati armeni.


1 OTT 13 VIOLAZIONI AZERE DEL CESSATE IL FUOCO A settembre sono state registrate circa un migliaio di violazioni azere del cessate il fuoco. Ne dà notizia il ministero della difesa della repubblica di Armenia che precisa come in 210 casi le forze armene sono state costrette ad aprire il fuoco in risposta all’aggressione nemica. Circa il dieci per cento delle violazioni azere della tregua sono state compiute con uso di armi di medio calibro.