Iniziativa Italiana per il Karabakh

 

30 LUG 13 MUORE SOLDATO DELL’ARTSAKH Arman Muradyan, 20 anni, risulta  mortalmente colpito mentre si trovava nella sua postazione lungo il confine nord orientale con l’Azerbaigian. Ne dà notizia il dipartimento informazione del ministero della Difesa che ha avviato una indagine al riguardo. Non si esclude l'ipotesi del suicidio.


30 LUG 13 MORTE SOLDATO AZERO, IL NK SMENTISCE Il ministero della Difesa della repubblica del Nagorno Karabakh ha smentito qualsiasi responsabilità per la morte del soldato azero Kainat Abdullayev, 24 anni, che secondo fonti di agenzia dell’Azerbaigian sarebbe stato colpito ieri sera a seguito di una violazione del cessate il fuoco nei pressi del villaggio di Chayli (Terter).


29 LUG 13 NUOVO VICE COMANDANTE DELL’ESERCITO Il colonnello Vyacheslav Danielyan è stato nominato vice comandante dell’Esercito di difesa del Nagorno Karabakh; il decreto è stato firmato in data odierna dal presidente Sahakyan.


27 LUG 13 VIOLAZIONI AZERE DEL CESSATE IL FUOCO Negli ultimi sette giorni (21-27 luglio) sono state registrate circa duecentoventi violazioni azere del cessate il fuoco con circa mille colpi sparati all’indirizzo delle postazioni armene. Ne dà notizia il ministero della difesa del Nagorno Karabakh.


26 LUG 13 HAKOBYAN HA FIDUCIA NELLA DIFESA DELLO STATO Nel corso di una conferenza stampa il ministro della Difesa, Movses Hakobyan, ha sottolineato come la costruzione del sistema difensivo dello stato proceda senza soste. «Non abbiamo mai avuto una situazione nella quale ci troviamo ora in termini di approvvigionamento di armamenti e consapevolezza militare» ha detto il ministro che non si è detto preoccupato per i nuovi armamenti acquistati dall’Azerbaigian in quanto esso non è in condizione di poter scatenare e vincere una nuova guerra. Hakobyan al riguardo ha sottolineato come tutta la linea di confine è minata ed al sicuro da possibili incursioni azere.


25 LUG 13 AIUTI AL KARABAKH DAL CONGRESSO USA La Commissione del Congresso USA ha approvato per l’anno fiscale 2014 aiuti al Karabakh. Ne dà notizia l’ANCA, associazione armena degli Stati Uniti. Non essendo ovviamente possibile un aiuto diretto al governo dello stato (che non è riconosciuto) il testo della mozione dispone “assistenza per le vittime del conflitto del Nagorno Karabakh “. La Commissione ha altresì sollecitato una pacifica risoluzione della vertenza. La sua decisione è stata accolta con soddisfazione dall’Armenian National Congress of America.


24 LUG 13 MONITORAGGIO OSCE Un monitoraggio da parte di funzionari dell’Osce è stato compiuto oggi lungo la linea di demarcazione tra Nagorno Karabakh (altezza regione di Martuni) ed Azerbiagian. Nessuna violazione del regime di cessate-il-fuoco è stata rilevata.


22 LUG 13 TRAGICO INCIDENTE, MUORE SOLDATO DELL’ARTSAKH Un soldato dell’esercito di difesa del Nagorno Karabakh, Narek Hovsepyan (1994), è morto oggi a causa di un tragico incidente occorso mentre prestava servizio. Secondo quanto diramato dal ministero della difesa, che ha inviato le condoglianze alla famiglia del ragazzo, si è trattato di uno sfortunato incidente causato da arma da fuoco.


20 LUG 13 VIOLAZIONI AZERE DEL CESSATE IL FUOCO Negli ultimi sette giorni (14-20 lug) sono state conteggiate circa duecentocinquanta violazioni azere del cessate il fuoco con circa mille colpi sparati all’indirizzo delle postazioni armene. Ne dà notizia il ministero della difesa del Nagorno Karabakh.


18 LUG 13 CELEBRATO IL VENTENNALE DEL MINISTERO AA.EE. Ricorre oggi il ventennale dell’istituzione del ministero degli affari esteri della repubblica del Nagorno Karabakh. si sono tenute cerimonie commemorative alla presenza del presidente della repubblica Sahakyan e del ministro in carica Mirzoyan. Con l’occasione sono convenuti a Stepanakert tutti i rappresentanti diplomatici dell’Artsakh ai quali, per decreto presidenziale, è stato conferito il ruolo di “inviato straordinario e ministro plenipotenziario”; tale conferimento è andato a Albert Andryan (rappresentante dell’Artsakh presso la Federazione Russa), Karlen Avetisyan (Armenia), Hovhannes Gevorghyan (Francia). Altri rappresentanti e funzionari del ministero hanno ricevuto onoreficenze.


17 LUG 13 POSSIBILE INCONTRO PRESIDENZIALE ENTRO FINE 2013 Sembra che ci sia una intesa di massima fra le parti per un incontro tra i presidenti di Armenia ed Azerbaigian entro la fine dell’anno. La notizia trapela sia da fonte armena che azera. Si tratterebbe del primo incontro dopo la vicenda Safarov dell’estate 2012.


17 LUG 13 DELEGAZIONE AUSTRALIANA IN ARTSAKH Una delegazione di parlamentari del Nuovo Galles del Sud è in questi giorni nella repubblica del Nagorno Karabakh dove sta avendo una serie di incontri con le autorità locali. Oggi è stata la volta del presidente della repubblica Bako Sahakyan e di quello dell’Assemblea Nazionale, Ashot Ghulyan. Il Nuovo Galles del Sud (il più esteso stato australiano) ha votato una risoluzione di pieno riconoscimento del Nagorno Karabakh ed i suoi parlamentari si stanno attivando affinché altri stati australiani e lo stesso parlamento nazionale votino risoluzioni analoghe.


17 LUG 13 TURCHI ED AZERI CONTRO IL GRUPPO DI MINSK I ministri degli Affari Esteri di Turchia ed Azerbaigian si sono ancora una volta scagliati contro il gruppo di Minsk dell’Osce accusato di non aver raggiunto in venti anni alcun risultato. Davutoglu e Mammadyarov hanno aggiunto che il conflitto “deve essere risolto il più rapidamente possibile nell’ambito dell’integrità territoriale dell’Azerbaigian”.


15 LUG 13 SAHAKYAN INCONTRA IL PRESIDENTE DELL’OSCE Il presidente della repubblica ha incontrato oggi a Yerevan il presidente in carica dell’Osce, l’ucraino Leonid Kozhara. Nel suo intervento Sahakyan ha ribadito la volontà della repubblica del Nagorno karabakh per una soluzione pacifica del contenzioso e garantito il pieno appoggio all’attività dell’Osce. Ha tuttavia ricordato come sarà molto difficile ottenere un concreto risultato senza un diretto coinvolgimento dello stato nelle trattative di pace ed ha condannato la politica distruttiva di Baku. Erano presenti all’incontro anche il ministro degli esteri Mirzoyan ed il rappresentante speciale del presidente Osce Kasprzyk.


13 LUG 13 INCONTRO FRA I MINISTRI DEGLI ESTERI I ministri degli esteri di Armenia ed Azerbaigian, Nalbandian e Mammadyarov, si sono incontrati ieri a Vienna ed hanno poi avuto incontri con i co-presidenti del Gruppo di Minsk e con l’amb. Kasprzyk rappresentante speciale del presidente in carica dell’Osce. Non sono trapelate informazioni sui risultati dell’incontro.


13 LUG 13 VIOLAZIONI AZERE DEL CESSATE IL FUOCO Negli ultimi sette giorni (7-13 lug) sono state conteggiate circa duecento violazioni azere del cessate il fuoco con circa settecento colpi sparati all’indirizzo delle postazioni armene. Ne dà notizia il ministero della difesa del Nagorno Karabakh.


9 LUG 13 L’IRAN DISPONIBILE A MEDIARE Il vice ministro degli Affari esteri della repubblica dell’Iran, Abbas Araghchi, ha dichiarato che se Armenia ed Azerbaigian esprimono la proprio volontà in tal senso l’Iran è pronto a svolgere attività di mediazione fra i due stati. Ne dà notizia l’agenzia IRINN.


6 LUG 13 VIOLAZIONI AZERE DEL CESSATE IL FUOCO Negli ultimi sette giorni (30 giu-6 lug) sono state conteggiate circa centocinquanta violazioni azere del cessate il fuoco con circa ottocento colpi sparati all’indirizzo delle postazioni armene. Ne dà notizia il ministero della difesa del Nagorno Karabakh.


5 LUG 13  ATTIVITA’ PRESIDENZIALE Il presidente Bako Sahakyan ha visitato lunedì 5 la fabbrica tessile (anche per la produzione dei tappeti) che dovrebbe aprire a breve al posto di quella della lavorazione della seta; mercoledì ha partecipato alla cerimonia di consegna dei diplomi all’Università dell’Artsakh, venerdì 5 si è recato in vista nelle regioni orientali dove ha avuto incontri incentrati sulla programmazione del raccolto agricolo dell’estate; nei pressi di Tigranakert si è incontrato con un gruppo di giovani impegnati nella mietitura ed ha loro consegnato omaggi.


4 LUG 13 ALTRO MONITORAGGIO OSCE LUNGO FRONTIERA A due giorni di distanza dal precedente un altro monitoraggio è stato eseguito oggi lungo la linea di frontiera (sempre all’altezza del villaggio di Talish, nella regione di Martakert) da delegazioni di funzionari dell’Osce. Nessuna violazione del regime di cessate il fuoco è stata rilevata.


2 LUG 13 MONITORAGGIO OSCE LUNGO FRONTIERA Come da accordi con le parti, un monitoraggio è stato eseguito oggi lungo la linea di frontiera (all’altezza del villaggio di Talish, nella regione di Martakert) da delegazioni di funzionari dell’Osce. Nessuna violazione del regime di cessate il fuoco è stata rilevata. Il monitoraggio è stato condotto a cinque giorni di distanza dal precedente.