Iniziativa Italiana per il Karabakh

Normal 0 14 MicrosoftInternetExplorer4

28 MAG 13 DIFESA ARTSAKH SMENTISCE MEDIA AZERI Il ministero della difesa della repubblica dell’Artsakh ha smentito voci diffuse stamane da agenzie di stampa azere secondo le quali un soldato dell’Azerbaigian, Namig Hamidov, sarebbe caduto vittima di una violazione del fuoco armena. Il portavoce del ministero armeno ha piuttosto attribuito la causa del decesso ad un incidente, non infrequente, avvenuto all’interno della milizia azera.


25 MAG 13 SAHAKYAN VISITA MARTAKERT Il presidente Sahakyan si è recato oggi in visita nella regione di Martakert do ve ha, tra l’altro, assistito alla fase finale di una esercitazione militare organizzata dal comando di zona. In un incontro con le autorità del capoluogo è stato affrontato il problema della distribuzione dell’acqua e del miglioramento della rete idrica.


17 MAG 13 INCONTRO TRA MINISTRI ESTERI A Cracovia, in Polonia, si sono oggi incontrati i ministri degli esteri di Armenia ed Azerbaigian a margine dei lavori del gruppo di partnerariato orientale. All’incontro erano presenti i co-presidenti del Gruppo di Minsk (Faure per la Francia, Popov per la Russia e Kelly per gli Usa) nonché l’ambasciatore Kasprzyk. Al termine dell’incontro è stato rilasciato il seguente comunicato stampa: «I co-presidenti del Gruppo di Minsk dell'OSCE (Ambasciatori Igor Popov della Federazione Russa, Jacques Faure di Francia, e Ian Kelly degli Stati Uniti d'America) si sono incontrati il 17 maggio con il Ministro degli Esteri dell'Azerbaijan, Elmar Mammadyarov, e il ministro degli Esteri dell’Armenia, Edward Nalbandian. Ha pure partecipato ai lavori il rappresentante personale del Presidente in esercizio dell'OSCE, Ambasciatore Andrzej Kasprzyk. I co-presidenti e dei ministri degli esteri hanno discusso i modi possibili per far avanzare il processo di pace. I Ministri hanno scambiato opinioni sulla situazione attuale e hanno riaffermato il loro impegno a promuovere la pace nella regione. I co-presidenti hanno ribadito la necessità di evitare azioni o retoriche che potrebbero aumentare le tensioni o danneggiare il processo di pace, e hanno discusso con i ministri una serie di misure di fiducia per aiutare a creare un clima favorevole alla riconciliazione. I co-presidenti si recheranno nella regione alla fine del mese per discutere di questi temi ulteriormente con i Presidenti dell'Azerbaigian e dell'Armenia». (traduzione redazionale)


17 MAG 13 NUOVO COMPLESSO SPORTIVO Si è tenuta oggi una riunione di lavoro, alla presenza del presidente, in merito alla costruzione del nuovo complesso sportivo di Stepanakert. Presenti anche i ministri dello sport e delle Infrastrutture.


16 MAG 13 SAHAKYAN VISITA IL KASHATAGH Il presidente Sahakyan si è recato oggi in visita nel Kashatagh meridionale dove ha avuto numerosi incontri e riunioni di lavoro. A Kovsakan ha incontrato la comunità locale, si è quindi recato in visita nella miniera d’oro di Tondirget. Ha quindi ispezionato un’unità militare di stanza nel sud della repubblica e verificato lo stato dei lavori di costruzione di nuovi alloggiamenti militari.


16 MAG 13 CROCE ROSSA INTERNAZIONALE In data odierna, funzionari della croce Rossa Internazionale hanno fatto visita ad un soldato azero che è detenuto in Armenia ed al quale sono state portate notizie dalla famiglia. Firuz Farayev attraversò spontaneamente il confine lo scorso luglio entrando nel territorio armeno.


15 MAG 13 KIRAKOSYAN ALL’OSCE Il rappresentante della repubblica di Armenia all’Osce, Arman Kirakosyan, ha tenuto un intervento durante il 57° consiglio permanente dell’organizzazione in corso a Vienna. Nel suo intervento Kirakosyan ha sostenuto l’inammissibilità dell’aumento di tensione nella zona di contatto ed ha sottolineato l’importanza di dare seguito ai suggerimenti del Gruppo di Minsk dell’Osce. Ha altresì chiesto intervento contro i cecchini ed una politica di serie investigazioni riguardo le violazioni azere del cessate il fuoco.


14 MAG 13 MAMMADYAROV ALL’OSCE Il ministro degli esteri dell’Azerbaigian, Elmar Mammadyarov, ha pronunciato oggi un discorso al 57° consiglio permanente dell’Osce in corso di svolgimento a Vienna. Nel suo intervento Mammadyarov ha detto che «il potenziale per raggiungere la pace ne conflitto armeno azerbaigiano non è esaurito» e si è augurato che il format del Gruppo di Minsk dell’Osce sia “rinvigorito” da colloqui di sostanza e non da mere chiacchiere come avviene ora.


14 MAG 13 ATTESA NOMINA CO PRESIDENTE USA AL G.M. Nel corso di una conferenza stampa, l’ambasciatore statunitense in Azerbaigian, Richard Mornigstar, ha affermato che a breve gli Stati Uniti ufficializzeranno il loro nuovo rappresentante all’interno del Gruppo di Minsk. Dall’inizio dell’anno la posizione di co-presidente è tenuta ad interim da Ian Kelly che ha sostituito Robert Bradtke che ha lasciato per fine mandato.


14 MAG 13 CONSULTAZIONI DEL PRESIDENTE SAHAKYAN Il presidente sahakyan ha tenuto oggi una serie di consultazioni con i capi dei dipartimenti legali, giudiziari e fiscali al fine di concordare il miglioramento delle procedure amministrative oggi esistenti.


9 MAG 13 IL MESSAGGIO PRESIDENZIALE Il messaggio del presidente Bako Sahakyan per il 9 maggio: «Cari compatrioti, cari veterani della Grande Guerra Patriottica e Artsakh Liberazione, rispettati generali, ufficiali e soldati dell'Esercito di Difesa, a nome delle autorità della Repubblica dell’Artsakh e mio personale mi congratulo cordialmente con voi per la festa della Vittoria, la Giornata dell’Esercito di difesa del Nagorno-Karabakh e della Liberazione di Shushi. Il 9 maggio è scritto in lettere d'oro nella storia della nostra nazione, scritto con il sangue dei nostri coraggiosi nonni e padri, sorelle e fratelli, con il sangue di coloro che consideravano la libertà e l'indipendenza della loro patria di sopra di tutto e morirono per la bene della realizzazione di idee a livello nazionale. Il ricordo della patria devota rimarrà sempre acceso nei nostri cuori e nelle nostre azioni. Moltiplicando la loro gloria e la prodezza, la nostra generazione ha fatto miracoli di eroismo e coraggio sul campo di battaglia e ha difeso il proprio nativo Artsakh. Abbiamo creato un esercito regolare ed efficiente, liberato l'antica città-fortezza armena di Shushi, e oggi continuiamo a fare prospera la nostra terra ancestrale e il nostro paese, ad approfondire e rafforzare il legame Armenia-Artsakh-Diaspora con tutti gli Armeni.   Sono fiducioso che con gli sforzi congiunti e unitari avremo ancor più nuovi successi e registreremo un ulteriore progressi in diversi ambiti della vita. Durante la seconda guerra mondiale, la nazione armena, passando attraverso una grande disagio, combatté insieme con altri popoli contro il più grande male del secolo - il fascismo, e celebrò insieme la grande vittoria. Cari compatrioti, mi congratulo ancora una volta tutti noi per questo triplice glorioso giorno e auguro la pace, la buona salute e tutto il meglio. Possano le vittorie accompagnare il nostro popolo per sempre». (traduzione redazionale)


9 MAG 13 IL GIORNO DELLA VITTORIA Solenni celebrazioni in tutta la repubblica per la Giornata della triplice vittoria. Il 9 maggio gli armeni celebrano la vittoria nella seconda guerra mondiale, la nascita dell’Esercito di liberazione dell’Artsakh e la liberazione di Shushi. Al memoriale di Stepanakert la manifestazione ufficiale alla presenza di tutte le autorità civili e religiose della repubblica. Dall’Armenia è giunto il presidente Sargsyan che non ha voluto mancare in questa storica giornata. Messaggi da molte autorità dell’Armenia ed esponenti della Diaspora.


8 MAG 13 INCONTRO CON DELEGAZIONE DANESE Il vice ministro degli Affari Esteri, Felix Kachatryan, ha incontrato a Yerevan nella sede della rappresentanza permanente della repubblica del Nagorno Karabakh una delegazione dell’Associazione danese per le questioni di politica estera. Nel corso dell’incontro il vice ministro ha illustrato lo sviluppo dello stato dell’Artsakh.


4 MAG 13 MONUMENTO AI CADUTI Il presidente Sahakyan ha partecipato nella cittadina di Karmin Shuka (regione di Martuni) alla cerimonia di inaugurazione di un monumento ai caduti per la libertà. Nel suo intervento il presidente dell’Artsakh ha sottolineato l’importanza di erigere memoriali a ricordo di chi ha sacrificato la propria vita per la libertà della patria.


4 MAG 13 VIOLAZIONI AZERE DEL CESATE IL FUOCO Il ministero della difesa dell’Artsakh dà notizia che negli ultimi sette giorni sono state registrate circa 250 violazioni azere del cessate il fuoco con circa 1000 colpi sparati con armi di diverso calibro contro le postazioni armene. dall’inizio dell’anno sono circa 4800 le violazioni azere del cessate il fuoco.


3 MAG 13 STEFAN FULE A BAKU Il Commissario dell’Unione Europea per l’allargamento e la politica di vicinato orientale, Stefan Füle, ha dichiarato nel corso della sua visita a Baku che lo status quo del Nagorno Karabakh è inaccettabile e che l’Unione Europea sostiene un accordo tra le parti nella cornice del Gruppo di Minsk.


2 MAG 13 ANNIVERSARIO DELLA LIBERAZIONE DI SHUSHI Oggi ricorre il ventunesimo anniversario della liberazione di Shushi, tappa fondamentale nella guerra di liberazione dell’Artsakh. Per l’occasione il presidente della repubblica ha firmato numerosi decreti conferendo onoreficenze “per servizio in battaglia”.


2 MAG 13 SAHAKYAN INCONTRA NALBANDYAN A Stepanakert oggi il presidente della repubblica ha incontrato il ministro degli Esteri dell’Armenia, Eduard Nalbandyan, con il quale si è intrattenuto sui rapporti tra i due stati armeni ed il contenzioso con l’Azerbaigian. Era presente all’incontro il ministro degli esteri dell’Artsakh, Karen Mirzoyan.


1 MAG 13 MESSAGGIO DEL PRESIDENTE SAHAKYAN «Cari compatrioti, a nome delle autorità della repubblica e personalmente mi congratulo cordialmente per il 1° maggio, giornata internazionale dei Lavoratori. Il nostro popolo tradizionalmente festeggia questo giorno esprimendo il proprio atteggiamento nei confronti del lavoro e dei lavoratori. Siamo ben consapevoli del prezzo del lavoro, giacché per secoli abbiamo costruito le nostre case con le nostre mani, coltivato la terra natale e plasmato il nostro futuro. La tutela dei diritti dei lavoratori e degli interessi legali, la creazione di condizioni di vita normali per la gente, sono questioni che sono state al centro dell'attenzione delle autorità. Il popolo dell’Artsakh deve avere l'opportunità di lavorare e attendere alle esigenze delle nostre famiglie attraverso il proprio lavoro. Lo stato prende i provvedimenti necessari in questa direzione, e sono fiducioso che raggiungeremo risultati desiderabili. Cari amici, ancora una volta mi congratulo con tutti voi per il Primo Maggio e auguro pace, abbondanza e benessere per le vostre famiglie. Possa il successo accompagnarvi nel vostro lavoro leale e scrupoloso». (traduzione redazionale)


1 MAG 13 FESTA DEL LAVORO IN ARTSAKH La redazione di karabakh.it augura buon primo maggio a tutti i lavoratori dell’Artsakh!