Iniziativa Italiana per il Karabakh


28 OTT 12 A PARIGI INCONTRO OSCE-MINISTRI ESTERI A Parigi si sono oggi incontrati i co-presidenti del gruppo di Minsk dell’Osce con il ministro degli esteri armeno Nalbandian. Successivamente si è unito a loro l’omologo azero Mammadyarov. Si tratta del primo contatto armeno-azero dopo la nota vicenda Safarov. Il GM ha sottolineato la necessità di “ricucire” i rapporti fra le parti dopo la tensione degli ultimi tempi e probabilmente compirà una visita nella regione nelle prossime settimane.


27 OTT 12 VIOLAZIONI AZERE DEL CESSATE IL FUOCO Nella settimana tra il 21 ed il 27 ottobre sono state registrate circa 250 violazioni azere del cessate il fuoco lungo la linea di confine tra Azerbaigian e Nagorno Karabakh con oltre milleduecento colpi sparati in direzione delle postazioni armene. Non si registrano feriti.


25 OTT 12   IL PARLAMENTO DEL SUD GALLES (AUSTRALIA) A FAVORE DELL’ARTSAKH Il Consiglio legislativo del Parlamento del Nuovo Galles del Sud ha adottato oggi una risoluzione che riconosce la Repubblica del Nagorno Karabakh e il diritto all'autodeterminazione del suo popolo armeno. La mozione, introdotta alla Camera dall'On. Marie Ficarra e adottata all'unanimità, riconosce il 20 ° anniversario dell'indipendenza della repubblica del Nagorno Karabakh, sostiene il diritto di autodeterminazione del suo popolo, e "invita il governo del Commonwealth [dell’Australia] a riconoscere ufficialmente l'indipendenza del Nagorno Karabakh e rafforzare i rapporti dell'Australia con il Nagorno Karabakh e dei suoi cittadini ".


24 OTT 12 I PRESIDENTI ARMENI AL MEMORIALE DEI COMBATTENTI ARTSAKHI Il presidente della repubblica di Armenia, Sargsyan, e quello della repubblica del Nagorno Karabakh, Sahakyan, hanno partecipato oggi all’inaugurazione nel villaggio di Mets Tager (Hadrut) del memoriale dedicato ai martiri caduti per la liberazione dell’Artsakh. Alla solenne cerimonia hanno partecipato autorità religiose, civili e militari.


23 OTT 12 MANOVRE MILITARI IN ARTSAKH Anche il presidente dell’Armenia, Sargsyan, ha assistito alle manovre militari che si sono svolte nella regione orientale della repubblica del Nagorno Karabakh. Con il collega Sahakyan ha inaugurato nuovi alloggiamenti per le truppe e partecipato ad una riunione con gli alti vertici militari dell’esercito di liberazione dell’Artsakh.


23 OTT 12 MONITORAGGIO OSCE Una delegazione Osce ha compiuto oggi un monitoraggio lungo la linea di confine all’altezza del villaggio di Talish (Martakert). Nessuna violazione del cessate il fuoco è stata registrata.


22 OTT 12 MIRZOYAN RICEVE DELEGAZIONE OSCE Il nuovo ministro degli esteri dell’Artsakh, Karen Mirzoyan, ha ricevuto nella giornata odierna la delegazione Osce, guidata dall’ambasciatore Kasprzyk che effettuerà nella giornata di domani il monitoraggio lungo il confine con l’Azerbaigian.


20 OTT 12 VIOLAZIONI AZERE DEL CESSATE IL FUOCO Nella settimana tra il 14 ed il 20 ottobre sono state registrate circa 250 violazioni azere del cessate il fuoco lungo la linea di confine tra Azerbaigian e Nagorno Karabakh con oltre mille colpi sparati in direzione delle postazioni armene. Non si registrano feriti.


17 OTT 12 IL MINISTRO ITALIANO DI PAOLA PARLA DEL NK Nel corso di una sua visita di tre giorni in Armenia, il ministro della difesa italiano Giampaolo di Paola si è soffermato sulla questione del Nagorno Karabakh nel corso di una conferenza stampa tenuta oggi a Yerevan. Ricordando l’appartenenza dell’Italia al Gruppo di Minsk dell’Osce ha sottolineato come la risoluzione del conflitto abbia una importanza fondamentale per la sicurezza non solo a livello regionale ma anche europeo. Il ministro italiano ha invitato le parti a costruire un rapporto di fiducia e ad attenersi ai Principi di Helsinki (che escludono il ricorso alla forza per risolvere le questioni internazionali). Nel corso della visita in Armenia il ministro ha firmato con il suo omologo accordi di cooperazione nel campo della difesa.


17 OTT 12 GRUPPO DI MINSK VERSO UN NUOVO MEETING Il Gruppo di Minsk dell’Osce starebbe pianificando, su iniziativa francese, un prossimo nuovo incontro tra Armenia ed Azerbaigian. Sarebbe il primo passo diplomatico dopo lo “strappo” di questa estate conseguente al caso Safarov. Non sono noti fino ad ora i dettagli di questa iniziativa che dovrebbe interessare i ministri degli esteri Nalbandian e Mammadyarov e che è stata anticipata dall’ambasciatore francese in Azerbaigian all’agenzia azera APA.


14 OTT 12 VIOLAZIONI AZERE DEL CESSATE IL FUOCO Nella settimana tra il 6 ed il 13 ottobre sono state registrate oltre 200 violazioni azere del cessate il fuoco lungo la linea di confine tra Azerbaigian e Nagorno Karabakh con oltre mille colpi sparati in direzione delle postazioni armene. Non si registrano feriti.


13 OTT 12 LA GIORNATA DI STEPANAKERT Il presidente della repubblica ha partecipato, unitamente ad autorità civili e religiose, alle manifestazioni ufficiali nella “Giornata di Stepanakert” che coincide anche con la “Giornata del raccolto”; questa circostanza ha portato nel cuore della capitale molti agricoltori. In occasione della festa della città i mezzi di trasporto sono stati pubblici così come gratuite le giostre nel parco dei divertimenti.


10 OTT 12 MONITORAGGIO OSCE Funzionari dell’Osce hanno compiuto oggi un monitoraggio lungo la linea di confine tra Nagorno Karabakh e Azerbaigian in corrispondenza della regione di Askeran. Non sono state registrate violazioni del cessate-il-fuoco.


6 OTT 12 SARGSYAN PARLA DEL NAGORNO KARABAKH In un’intervista rilasciata alla Reuter, il presidente dell’Armenia Serzh Sargsyan è ritornato a parlare del contenzioso del NK ed in particolare del caso Safarov. «Il perdono a Ramil Safarov ha dimostrato che il Nagorno Karabakh, con i suoi 160.000 abitanti, non potrà mai essere parte dell’Azerbaigian. Quanto accaduto conferma la nostra opinione. (…) Quando dico che la società azera alimenta odio e xenofobia contro gli armeni, quando dico che l’accumulo di armi in Azerbaigian è pericoloso, quando dico che l’Azerbaigian si prepara a riprendere le operazioni militari e a risolvere il contenzioso del Karabakh con mezzi militari, questo non significa che non vi sia alcuna necessità di continuare i colloqui di pace».


5 OTT 12 CELEBRATA IN ARTSAKH LA GIORNATA DEGLI INSEGNANTI In tutta la nazione è stata celebrata oggi la giornata dedicata agli insegnanti. A loro si è rivolto con un messaggio di saluto il presidente della repubblica che ha anche presenziato ad una cerimonia tenutasi nel palazzo della cultura e della gioventù a Stepanakert.


1 OTT 12   L’AEROPORTO DELL’ARTSAKH E’ OPERATIVO Il dipartimento dell’aviazione civile della repubblica del Nagorno Karabakh comunica di aver ricevuto formalmente in data 28 settembre il certificato di piena operatività del nuovo scalo aeroportuale di Stepanakert. Il responsabile del dipartimento, Valeri Adbashyan, ha dichiarato che «il certificato evidenzia due cose:la conformità dell’aeroporto con gli standard internazionali e il diritto a cominciare  a ricevere aeroplani». Gli addetti allo scalo sono già al lavoro per rendere effettivo il primo volo. La linea Yerevan – Stepanakert - Yerevan dovrebbe essere attivata al più presto.